Aforismi
Recensioni di libri e considerazioni di carattere sociale e politico

Pigmeo

Pigmeo Book Cover Pigmeo
Chuck Palahniuk
Narrativa
Mondadori
2010-09-01
Paperback
238

"Pigmeo" è una commedia dark che parla di terrorismo e razzismo. Il protagonista è un tredicenne straniero che approda negli Stati Uniti nell'ambito di un programma di scambio studenti e finisce in una classica famiglia middle-class, bianchissima, felicissima (e cristianissima) che vive in un altrettanto classico, altrettanto middle-class, altrettanto bianco, felice (e cristianissimo) sobborgo sperso da qualche parte nell'immensa provincia americana. La permanenza dovrebbe durare sei mesi e il nostro "eroe" è in compagnia di un'altra dozzina di ragazzini simili a lui spediti negli Usa a vivere in tipiche famiglie locali. Il problema è che "Pigmeo" viene da un non meglio identificato paese totalitario ed è un terrorista, addestrato fin dalla più tenera età alle arti marziali, alla chimica e all'odio assoluto per gli Stati Uniti. A guidare il suo comportamento sono citazioni di "grandi uomini" come Hitler, Pinochet, Idi Amin etc. etc. Pigmeo vuole sfruttare i suoi sei mesi di soggiorno per creare un progetto in grado di superare le qualificazioni per il Concorso Nazionale di Scienze. Se ce la farà, potrà andare a Washington per le finali, portando con sé il suo interessante piano, che dovrebbe provocare la morte di milioni di persone. Attraverso lo sguardo di Pigmeo - obnubilato dalla propaganda e dalla paranoia - scopriamo tutto l'orrore dell'America di oggi, con la sua xenofobia, il suo soffocante fondamentalismo religioso, l'onnipresenza dei media e della violenza.

Recensione di “Pigmeo”

Pigmeo è un romanzo dello scrittore statunitense Chuck Palahniuk pubblicato da Mondadori nel 2009.

Come ogni romanzo di questo folle totale rompe qualsiasi schema e qualsiasi tecnica narrativa. Talmente scarno e freddo da sembrare un medico patologo, lo stile di Palahniuk (e della magistrale traduzione di Matteo Colombo) è sgrammaticato, visto che il protagonista è un tredicenne straniero proveniente da un paese a cui non si fa mai riferimento (un pò Cina Maoista, un pò Unione Sovietica Stalinista, un pò Germania Nazista), chiamato semplicemente Agente 67.

Agente 67 viene mandato negli Stati Uniti insieme ad altri coetanei, tutti agenti terroristi infiltrati, in varie famiglie ospiti, che sognano di rendere questi poveri bambini nati e cresciuti sotto regimi totalitari, dei perfetti, liberi, cittadini americani.
Non importa che questi bambini siano esperti di qualsiasi arte marziale, di pratiche sessuali, di letteratura e cultura americana; i genitori ospiti si ostinano a cercare di renderli migliori.

Così si crea un contrasto perfetto tra l’assurdità della cultura americana e l’assurdità dei regimi totalitari, in un contrasto lungo tutte le pagine da cui nessuna delle due esce vincitrice.

Pigmeo (o Agente 67) a differenza dei suoi “colleghi” ha una grossa differenza: è in grado ancora di farsi domande, di dubitare, di provare sentimenti. E sarà proprio questo a salvarlo. O a condannarlo.

Uno dei migliori lavori di Palahniuk, a mio avviso, assolutamente da non perdere. Un libro sull’odio e sull’amore, sulla violenza, sul capitalismo… Originale e mai scontato.
L’unica cosa: è un libro crudo. Non fidatevi dell’autore che in copertina scrive: “In realtà è una commedia. Romantica, per giunta

Citazioni da “Pigmeo”

“Labirinto di centro di distribuzione a dettaglio è caos di oggetti in guerra competitiva, tutti migliorati, tutti dentro confezione di colori che brilla uguale di come fuoco. Spazio diviso con muri edificati con oggetti, tutti oggetti con colore a scopo cattura occhio. Tutti oggetti stampato con: AMA ME. GUARDA ME. Milioni di oggetti parla, implora. Incorona, consumatore americano con potere di re, cos^ che lui sceglie e dà casa, o abbandona qui finché scadenza”

 

“Quel che mi rode è che la generazione di mia madre ha cominciato una rivoluzione per la parità dei diritti per poi finire a masturbarsi in cantina. Ma mi sa che lo stesso vale per la generazione di mio padre e Internet.”

 

“Costretto risolve disputa utilizzando tradizionale rituale con lancio di unità monetaria verso il soffitto, permette a moneta di decide: testa o croce. In nazione capitalista, tutto deciso attraverso denaro”.

 

Similar posts
  • Mr. Lars, sognatore d’armi R... Titolo: Il sognatore d'armi Autore: Philip K. Dick Genere: Fiction Casa editrice: Mondadori Data di Pubblicazione: 1999 Pagine: 259 Nel ventunesimo secolo il mondo è diviso in due enormi blocchi militari, l’Ovest e l’Est, e il sogno della conquista del pianeta passa attraverso la costruzione di armi micidiali e perfette. A idearle per il Blocco [...]
  • Il mondo nuovo – Recensione Titolo: Il mondo nuovo - Ritorno al mondo nuovo Autore: Aldous Huxley Genere: Fiction Casa editrice: Mondadori Data di Pubblicazione: 01/01/1991 Formato: Paperback Pagine: 340 Romanzo del 1932, Il mondo nuovo è ambientato in un immaginario stato totalitario del futuro, pianificato nel nome del razionalismo produttivistico, dove tutto è sacrificabile a un malinteso mito del [...]
  • La luna e i falò – Recensione Titolo: La luna e i falò Autore: Cesare Pavese Genere: Fiction Casa editrice: Einaudi Data di Pubblicazione: 01/01/2003 Formato: Paperback Pagine: 211 Pubblicato nell'aprile del 1950 e considerato dalla critica il libro più bello di Pavese, "La luna e i falò" è il suo ultimo romanzo. Il protagonista, Anguilla, all'indomani della Liberazione torna al suo [...]
  • Il sentiero dei nidi di ragno –... Titolo: Il sentiero dei nidi di ragno Autore: Italo Calvino Genere: Fiction Casa editrice: Arnoldo Mondadori Data di Pubblicazione: 1 January 1993 Formato: Paperback Pagine: 159 Pubblicato nel 1947, Il sentiero dei nidi di ragno è il romanzo d’esordio di Italo Calvino. Protagonista è un ragazzino, Pin, che vive in un clima di privazioni e [...]
  • A viso aperto – Recensione Titolo: A viso aperto Autore: Renato Curcio, Mario Scialoja, Genere: Political Science Casa editrice: Mondadori Data di Pubblicazione: 1993 Formato: eBook Pagine: 228 Recensione di “A viso aperto” A viso aperto è un libro che raccoglie le interviste del giornalista Mario Scialoja a uno dei fondatori delle Brigate Rosse, Renato Curcio, tutte realizzate in carcere [...]

Words of Fame

“-Mi sembra che il tuo Uomo-Gesù sia un pò figlio di puttana quando si tratta di donne. Si è mai sposato?
-No, ma la sua ragazza era una prostituta.
-Beh, è già un inizio”

— Stephen King, I lupi del Calla

Privacy

Google+

i